Come si fa ad usare PHP ?

Il PHP è un linguaggio per la programmazione di pagine WEB. E’ un linguaggio che ci permette di interagire con altri linguaggi di programmazione pagine WEB e le rende dinamiche e pensanti. Infatti, il linguaggio PHP ci permette di far ragionare le nostre pagine e fargli eseguire qualsiasi cosa ci passa per la testa…interagendo con altri linguaggi. Il linguaggio PHP non va però installato sul nostro PC ma sul server (computer remoto) dove saranno memorizzate le nostre pagine internet.

Come si fa ad usare PHP ?

Normalmente si acquista un dominio sul web, cioè si acquista uno spazio Internet dove creeremo le nostre pagine del nostro blog o sito internet. Il server (cioè il computer remoto) che ospiterà le nostre pagine WEB, avrà già installato tutto il necessario per programmare in PHP.

Ma se volessimo progettare le nostre pagine sul nostro computer e solo dopo trasferirle al server, dobbiamo creare un server virtuale (cioè un server funzionante ma finto, da usare solo per programmare), sul nostro computer, facendo credere al PHP che si trova appunto in un server.

Installare tutto l’occorrente, cioè il PHP e quantomeno il web server, non è cosa semplice alla portata di tutti, anche se poi non è così complesso, ma esistono per fortuna soluzioni che facilitano queste procedure.

Una di queste procedure è l’uso di EasyPHP che ci permette di installare, con un solo download, tutto l’occorrente. Vediamo come fare.

Andiamo sul sito ufficiale di EasyPHP che si trova al link http://www.easyphp.org/




Si aprirà la seguente pagina:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora premiamo su DEVSERVER 17.0, se avete un computer con sistema operativo Windows 7, Windows 8 o Windows 10, oppure premete su DEVSERVER 17.0 lite se usate una versione precedente di Windows.

Il file, di circa 60 MB verrà subito scaricato sul vostro computer. E’ un file con estensione .exe quindi autoinstallante.

Terminato il download, installiamolo.

Ci verrà chiesto di scegliere la lingua di installazione, ma esiste solo inglese e francese, quindi io opto per l’inglese.

 

 

 

 

 

Premiamo quindi sul pulsante OK. Si aprirà la seguente finestra che ci permetterà di scegliere la cartella dove installare i file. Il consiglio è quello di lasciare invariata questa impostazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora premiamo sul pulsante Next. Apparirà una nuova finestra che ci chiede se vogliamo creare un collegamento sul desktop. Lasciamo invariata questa opzione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Premiamo sul pulsante Next. Apparirà una finestra che mostra un riepilogo delle nostre scelte precedenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Premiamo ora sul pulsante Installa per iniziare l’installazione. Partirà la procedura di installazione:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al termine premiamo sul pulsante Finish.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora aprite il browser che usate per navigare su Internet (Internet Explorer, Microsoft Edge, Google Chrome, Firefox,ecc…) e come indirizzo di pagina scrivete http://localhost. Sicuramente apparirà un errore, o meglio, non verrà trovata alcuna pagina:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo succede perchè EasyPHP non è ancora funzionante. Ma cosa significa? Abbiamo detto all’inizio dell’articolo, che PHP funziona sul server che ospiterà le pagine del nostro sito. Dato che noi non abbiamo un server ma dobbiamo simularlo, virtualmente, per poter testare la programmazione PHP, abbiamo scaricato EasyPHP che ha installato tutto il necessario anche per realizzare un server virtuale e difatti è ora sul nostro computer, ma non è ancora attivo. Dobbiamo attivarlo, anzi, per meglio dire…dobbiamo avviarlo.

Se ci fate caso, in basso a destra vicino all’orologio di sistema di Windows, abbiamo una nuova icòna, rappresentato da una E di colore nero ed un quadratino rosso.

 

 

Premiamo il tasto sinistro del mouse su quell’icòna. Apparirà così un menu a discesa:

 

 

 

 

 

 

Tra le opzioni di quel menu, troviamo Servers. Premiamo su quell’opzione. Apparirà un ulteriore elenco di opzioni:

 

 

 

 

 

 

 

Tra queste opzioni premiamo su Start/Restart All Servers che permetterà di avviare i server virtuali necessari, per testare le pagine e programmi che svilupperemo in futuro.

Dopo che avete avviato i server, provate nuovamente ad aprire la pagina http://localhost, vedrete che ora il server è funzionante, in quanto non avrete più errore, ma avrete una visuale simile:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ATTENZIONE: Qualcuno di voi, quando prova ad avviare i server, potrebbe avere un errore che lo informa che risultano mancanti i file MSVCP100.dll o MSVCR110.dll o entrambi, e vi consiglia di rifare l’installazione. Se accade questo, non è necessario reinstallare tutto, ma è anche sufficiente scaricare solo questi due file .dll e metterli nella cartella c.\Windows\SysWOW64\

I file .dll da mettere in questa cartella li potete cercare in rete, oppure, se ancora funzionante, scaricateli da questo link: http://www.mediafire.com/download/o839x721zjdv6jp/DLL.rar