imparagratis
keyboard_arrow_right
keyboard_arrow_right
Recensione TvBox Dolamee D5
acquisti online, recensioni

Recensione TvBox Dolamee D5

Se oggi andiamo a comprare un TV in un negozio di elettronica, ed abbiamo tanti soldi nel portafoglio, possiamo portarci via una smart TV, cioè una TV che oltre a far vedere i canali TV che noi tutti conosciamo ci permette anche di collegarsi ad Internet e quindi usufruire di tutti quei servizi che Internet ci dà.

Non tutti però abbiamo grandi budget di denaro, e allora dobbiamo rinunciare alla smart TV?

No.

Volendo, possiamo avere qualcosa anche noi, e questa recensione lo dimostra, spendendo solo 30,00 euro circa.

Quello di cui abbiamo bisogno è una TvBox, cioè una scatoletta, spesso molto piccola, meno della metà di un decoder digitale/satellitare. Ce ne sono di diversi tipi, modelli, caratteristiche tecniche, ma tutte infondo sono uguali. L’unica cosa che cambia è la potenza di calcolo, così come avviene per gli smartphone. Abbiamo in commercio migliaia di smartphone, ma tutti sono uguali, perchè usano sistemi operativi simili, fatti di icone ed app, hanno uno schermo, la fotocamera, il GPS, i sensori, ecc… però tra loro sono differenti per velocità, prestazioni, caratteristiche costruttive esterne.

Anche per le TV Box vale lo stesso discorso. Hanno forme diverse, ma colori spesso uguali (nero o bianco), processori differenti, RAM differenti, più o meno prese USB e poco altro.

Quella di cui vi parlo in questa recensione è la Dolamee D5 che potete acquistare su Amazon premendo sul banner qui sotto:

è una delle più economiche, dato che oggi costa 30 euro circa. L’ho testata apposta per vedere se fosse sufficiente a soddisfare ne nostre esigenze di appassionati di tecnologia.

Il dispositivo è piccolissimo e leggerissimo, sta nel palmo di mano, è nero e presenta due prese USB, una porta LAN, ha il WiFi, 1 GB di RAM, 8GB di spazio disco interno, porta per l’inserimento di scheda di memoria, uscita audio e porta HDMI, ed è dotata anche di telecomando, alimentatore europeo e cavo HDMI.

Al momento è dotata di sistema operativo Android 5.1 adattato a tablet.

E’ la prima volta che uso un dispositivo del genere, quindi non posso fare paragoni con nulla, ma spiegherò le mie impressioni in base alle mie esperienze.

Che sia una scatola rettangolare, triangolare, o rotonda, poco importa, infondo lo dobbiamo appoggiare su un ripiano nei pressi del TV. Il case è di plastica e ha piccole ferritoie per il ricircolo dell’aria che è sempre utile al processore.

Si deve collegare l’alimentatore al dispositivo e quindi alla corrente. Poi si deve collegare il cavo HDMI dal dispositivo alla TV. Ora è sufficiente selezionare l’uscita HDMI del vostro TV e premere sul pulsante di accensione, di colore rosso, sul telecomando.

Apparirà una classica finestra video fatta di pulsantoni. E’ Android. Le icone sono quelle tipiche. C’è anche il Play Store con tutto il suo mondo di app.

Se non abbiamo il modem vicino, e quindi la presa LAN per connetterci ad Internet, dovremo andare nelle impostazioni e cercare la nostra rete WiFi per avere Internet.

Da quel momento la nostra TV diventerà smart.

Potremo usare Facebook, posta elettronica, Twitter, Google+, app di news, magari, app che ci mostrano i programmi TV del giorno (direi che è più adatto per questo uso), insomma, possiamo scaricare cosa vogliamo, anche giochi.

C’è però un piccolo problema, risolvibile, ma inizialmente sarà un problema. Senza una piccola tastiera siamo in difficoltà a scrivere, perchè usare il selettore del telecomando per spostarci da una lettera all’altra della tastiera virtuale, diventa noioso e lungo scrivere dei testi.

Tra le app già installate di sistema, c’è Kodi, un media center che apre il mondo a video, audio e immagini. Grazie solo a Kodi, per chi è un vero smanettone, sarà possibile vedere programmi TV, film, cartoni animati documentari e tanto altro ancora. SI collega a server, torrent, e altro più o meno legale, questo dipende solo da come lo userete.

Premetto che dispongo di una connessione Internet inferiore ai 4 mega, ma nei miei test la Dolemee D5 si è comportata comunque bene.

Giocare è impossibile, perchè con il telecomando non è possibile. Attenzione che non ha una connessione bluetooth, quindi penso non supporta il riconoscimento di joypad, o controller simili.

Però dobbiamo ricordarci che deve essere un’estensione della nostra TV e quindi musica e video devono essere il suo lavoro.

Per i video è quello che vogliamo. Possiamo vedere a pino schermo e in buona qualità i video di Youtube o altri social di condivisione video, diventa un’ottimo jukebox video, se facciamo suonare le nostre playlist preferite sfruttando l’audio di qualità del nostro TV o impianto home theatre.

Non ci sono ritardi, impuntamenti o altro. Il video è fluido.

Con Kodi non ci sono problemi. Una volta trovato il flusso video o audio che ci interessa, tutto funziona alla perfezione.

Discorso a parte va fatto per Netflix, che come sapete offre in abbonamento, film in alta definizione. Qui ho riscontrato un piccolo problema. L’audio non è perfettamente sincronizzato con le immagini video. E’ un ritardo di un attimo ma si nota e non è piacevole. Per avere una sincronizzazione quasi perfetta ho dovuto andare nelle impostazioni video di sistema, abbassare la risoluzione video, o meglio solo i frame per secondo. Da 60 frame per secondo, ho impostato a 25, che è poi la normalità dei frame per secondo del nostro sistema televisivo. Ora il video è decente e si può guardare.

Direi che un solo giga di RAM di cui è dotato è un po’ poco, ma per le mie esigenze va benissimo, sono soldi ben spesi, soprattutto perchè ne sono stati spesi davvero pochi, considerati 31,00 compresa la spedizione.

Qui sotto la mia video recensione: